IL MASSAGGIO

Il Massaggio è l’insieme delle tecniche e delle manovre che permettono all’operatore di far ottenere a chi lo riceve diversi effetti benefici.

Il MASSAGGIO

Vorresti leggere il nostro articolo sul Massaggio ma non hai tempo? Per esempio perché stai guidando o devi fare i mestieri di casa?

Non temere, puoi ascoltarlo avviando il podcast qui sotto. Buon Ascolto

Il MASSAGGIO

Il massaggio è un momento unico di raccoglimento, un momento speciale, un gesto d’amore che una persona dedica a sé stessa per ritrovare il giusto equilibrio energetico, mentale e spirituale.

Cosa, dopo una dura ed impegnativa giornata di lavoro potrebbe essere in grado di distenderci e rilassarci meglio e più di un massaggio ben eseguito?

Nella nostra società questa pratica si sta diffondendo sempre più mentre, in altre, è già da tempo nelle abitudini quotidiane di tali popolazioni.

MASSAGGIO COS’E’

Il termine Massaggio deriva dal greco massein, che significa “impastare”, “modellare”, e dall’arabo mass o mash, che indicano frizionare, premere.

E’ un insieme di tecniche e di manovre eseguite con le mani e che a seconda della diversa applicazione e combinazione tra loro permettono all’operatore di far ottenere a chi riceve diversi effetti benefici.

Il massaggio è la più antica forma di terapia fisica, talmente antica che pare che la medicina sia nata proprio come evoluzione del massaggio e dei suoi effetti curativi.

QUANDO NASCE IL MASSAGGIO

Testi cinesi antichi di quasi 3000 anni A.C. parlano già di massaggio e delle sue tecniche per un perfetto equilibrio psico-fisico.

Cinesi ma non solo; testi Egiziani, Persiani e Giapponesi contengono spesso riferimenti al massaggio ed ai suoi effetti benefici.

QUALI SONO I TIPI DI MASSAGGIO?

In questo articolo dividerò il Massaggio in due macrocategorie da cui poi derivano un indefinito numero di diverse tecniche e di trattamenti.

Il Massaggio Massoterapico e il Massaggio del Benessere.

Ognuno di questi massaggi ha un diverso approccio e diversa esecuzione per raggiungere ognuno una propria finalità tipica.

LETTURA CONSIGLIATA

GUIDA AL MASSAGGIO

Massaggio Massoterapico

La massoterapia ha finalità terapeutiche e deve, necessariamente, essere eseguita da un terapista abilitato.

Il massoterapista compie una valutazione soggettiva della persona da trattare ed esegue una diagnosi tenendo in considerazione fattori quali sesso, età, problema da trattare, capacità di reazione dell’organismo e propone la tecnica o le tecniche da utilizzare per ottenere la guarigione.

Si tratta di un metodo di massaggio molto antico ed efficace che riporta la persona ad un nuovo equilibrio nel sistema muscolo-scheletrico.

Ciò si realizza tramite specifiche manualità che rilassano o decontraggono determinate zone muscolari, causano l’allungamento di specifiche fasce muscolari, provocano movimenti passivi delle articolazioni al fine di favorire la loro mobilità e il drenaggio dei liquidi in eccesso presenti nel tessuto connettivo che possono essere fonte di gonfiore o ristagno.

Il massaggio massoterapico si distingue dal massaggio del benessere o estetico per profondità di azione e finalità.

Massaggi Olistici o Massaggio del Benessere

Il termine olismo proviene dal greco όλος, olos, che sta per “totalità”.

L’olismo in medicina rappresenta uno stato di salute “globale” che si raggiunge tramite l’unione di corpo, mente e spirito.

Un approccio di tipo olistico sancisce la necessità di intervenire su una persona attraverso diversi piani paralleli, ma con un’unica finalità: un reale e totalizzante stato di benessere.

Le terapie olistiche hanno lo scopo di aiutare la persona a ripristinare un sano equilibrio psicofisico orientando la ricerca della salute dell’individuo nel suo insieme.

La ricerca della salute è orientata alla persona e non alla malattia, alla causa e non al sintomo, al sistema e non all’organo, al riequilibrio invece che alla cura, stimolando il naturale processo di autoguarigione del corpo.

L’utilizzo di discipline olistiche può essere inoltre di grande utilità per rimuovere blocchi energetici ed emozionali, permettendo alla persona di riconquistare l’equilibrio naturale.

L’approccio olistico è utile a tutti perché tutti abbiamo bisogno di rilassarci; così come tutti viviamo delle difficoltà, chiunque desidera stare bene fisicamente ed interiormente.

Ciò può facilitare il raggiungimento di armonia e pace interiore necessari per una vita globalmente sana.

COME FARE I MASSAGGI

I movimenti del massaggio vanno eseguiti nella direzione delle fibre muscolari e devono rispettare il senso della circolazione venosa, quindi dalle estremità verso il cuore, e possono essere decisi e rapidi, per un effetto tonificante, oppure lenti e delicati, per un effetto calmante.

LE MANOVRE DEL MASSAGGIO

A seconda del massaggio, queste sono le esecuzioni tipiche che ritroveremo sempre e in diversa combinazione tra loro.

Sfioramento: la mano scivola sulla pelle, con una minima pressione (sfioramento vero e proprio) o con pressione più accentuata (sfioramento profondo).

Gli effetti dello sfioramento sono la vasodilatazione superficiale e un effetto anestetizzante sulle terminazioni nervose cutanee.

Dello sfioramento profondo sono l’eliminazione delle cellule morte dello stato corneo e la stimolazione della corrente venosa (va praticato sempre in direzione del cuore).

Frizione: a differenza dello sfioramento, la mano non scivola sulla pelle ma vi aderisce facendola scorrere sui piani sottostanti con movimenti circolari o ellittici.

La frizione ha come effetto lo scollamento delle aderenze e lo scioglimento di tutti gli aggregati (cellulite, ematomi, tossine).

Percussione: una sequenza di colpi dati con la mano a coppetta, a fendente o con il pugno chiuso.

Induce un effetto stimolante e tonificante.

Impastamento superficiale: ovvero l’atto di strizzare/comprimere e rilasciare la pelle con il connettivo sottostante.

Impastamento profondo: viene eseguito strizzando/comprimendo e rilasciando le masse muscolari.

L’effetto principale dell’impastamento (definito cuore periferico) è dovuto alla sua azione di svuotamento/richiamo che consente un’accelerazione nel ricambio dei liquidi del tessuto massaggiato con relativo aumento dell’ossigenazione, nutrimento, pulizia e ricambio cellulare.

Vibrazione: ossia una pressione unita ad un movimento oscillatorio; produce un effetto calmante sulle terminazioni nervose.

CONSIGLIATO PER L’ACQUISTO

LETTINO  DA MASSAGGIO

I BENEFICI DEL MASSAGGIO

A seconda delle finalità, e pertanto delle tecniche applicate, si possono ottenere diversi benefici: distensivi, muscolari, sportivi, antidolore, drenanti, anticellulite.

Quando parliamo di massaggi possiamo trovare alcuni benefici comuni al generale contatto con la pelle che avviene da parte delle mani del massaggiatore:

  • rilassamento generale del corpo;
  • alleviamento delle tensioni muscolari;
  • giovamento all’apparato osseo, muscolare e alle articolazione;
  • stimolazione del movimento dei liquidi all’interno del corpo;
  • miglior funzionamento del sistema linfatico con minor ritenzione idrica e maggior eliminazione delle tossine;
  • aumento del corretto funzionamento del circolo sanguigno;
  • diminuzione dello stress e di tutti i suoi effetti psico-fisici;
  • eliminazione di blocchi bioenergetici ed emotivi;
  • miglioramento della digestione in tutte le sue parti;
  • aumento delle funzionalità renali e dell’apparato respiratorio;
  • guadagno in termini di luminosità e bellezza da parte della pelle, con eliminazione delle cellule morte e miglior assorbimento di nutrienti.

Il tutto porta a un miglior funzionamento dell’organismo con un aumento delle funzionalità di rigenerazione cellulare e di autocura presenti naturalmente nel nostro corpo e in genere limitate dai molti fattori di stress presenti nelle nostre vite.

QUANDO NON FARE UN MASSAGGIO

Il massaggio è un momento generalmente importante per la persona, un momento benefico, un momento di relax, un momento di riequilibrio energetico, una possibile fase in un percorso di guarigione.

Ma non è sempre così.

Ci sono situazioni per le quali il massaggio è sconsigliato o, comunque, praticabile prendendo determinate precauzioni.

Citiamo, ad esempio:

  • i primi tre mesi di gravidanza (e solo previa prescrizione medica);
  • in caso di infiammazioni dei gangli linfatici;
  • in casi di ulcere superficiali e/o ustioni;
  • in presenza di patologie infettive della pelle (lupus);
  • infiammazioni;
  • malattie infettive;
  • dopo un intervento chirurgico (salvo prescrizione medica per linfodrenaggio);
  • traumi recenti quali fratture, distorsioni, contusioni, lussazioni, strappi muscolari o tendinei;
  • lesioni della pelle quali abrasioni, tagli, ustioni, scottature solari;
  • stati febbrili;
  • vene varicose e flebiti (salvo prescrizione medica per linfodrenaggio);
  • presenza di pace-maker: evitare la zona di impianto;
  • in caso di malattie mentali, se non si conoscono le reazioni del soggetto;
  • soggetto non vigile.
Walter Cassano_Avatar

Mi chiamo Walter e sono il fondatore di Milano Massaggi.

Sono appassionato di viaggi, sport, cucina, fotografia, web technologies, la buona tavola e tutto ciò che riguarda il Benessere.

Se vuoi contattarmi scrivimi o seguimi sul Tuo social preferito.

Seguici

per Rimanere sempre aggiornato con le ultime novita'
sugli ultimi trend del benessere a Milano
This website uses cookies. By using and further navigating this website you accept our privacy policy and terms and conditions . Detailed information about the use of cookies on this website is available by clicking on cookie settings .
×